ENGLISH VERSION


 VITA
  Biografia    Gallery     Interviste    Premi     CPTV

 PUBBLICAZIONI

  Libri    Saggi    Ricerche
  Articoli dal 1998

 LETTERE

  Scrivi a CP
  Leggi le lettere    Archivio

 CERCA


Carlo A. Pelanda
menu
fb Tw g+ print

Il Foglio  2014

30/12/2014Meglio un allentamento monetario indiretto all’europea che uno diretto all’americana

16/12/2014Perché ora possono convergere tatticamente ecosostenibilisti ed ecoartificialisti

9/12/2014Cresce il rischio di una terza instabilità della Russia in un secolo

2/12/2014I prezzi decrescenti del petrolio annunciano un inferno e non un paradiso

25/11/2014Perché è utile per l’Italia passare dalla convergenza all’alleanza con l’Egitto

18/11/2014Perché il metodo idealistico di regolazione finanziaria va sostituito con uno pragmatico

11/11/2014La nuova competizione tra imperi cinese ed americano per chi include di più

4/11/2014L’eurocentralizzazione della vigilanza bancaria crea di fatto un garante europeo dei debiti nazionali

28/10/2014Perché è necessario tenere il Giappone entro l’alleanza occidentale

21/10/2014La rilegittimazione della finanza derivata grazie alla Bce sarà salvifica

14/10/2014Per le imprese italiane sarebbe più facile una quotazione in due fasi

7/10/2014L’Eurozona è in attesa di un’azione (geo)politica che ne inverta il destino di dissoluzione

30/9/2014Inizia la partita per il dominio globale tra blocchi in competizione

23/9/2014La giusta reazione al ritorno di previsioni maltusiane deve essere futurizzante e non limitativa

16/9/2014Mancano due misure laterali nazionali per rendere veramente efficace il Tltro

9/9/2014Ebola non va contenuto solo da una difesa esterna ma va eliminato alla fonte

19/8/2014Perché è preoccupante una Fed sospettabile di populismo monetario e gestione incerta

12/8/2014Nonostante l’orrore la formazione del Califfato potrebbe essere utile

5/8/2014Il problema di accesso al credito delle piccole imprese è risolvibile solo rendendole più grandi

28/7/2014La rendita da investimenti diretti su imprese va detassata perché è capitale buono

22/7/2014La nuova rivoluzione tecnologica disintermedierà o aumenterà il lavoro in base al tipo di modello

15/7/2014Tramonta l’Europa confederale e si affaccia quella delle sovranità convergenti

8/7/2014Perché è urgente che la chiodata Bce e la banana-Fed si parlino

1/7/2014Perché l’operazione patrimonio contro debito ne eviterebbe una catastrofica ristrutturazione

28/6/2014La guerra aerea sarebbe uno strumento più efficace se fosse potenziata

24/6/2014Perché il TTIP è a rischio e richiede una nuova strategia

17/6/2014Perché l’eccesso di allarme sulla solvibilità dell’Italia appare strumentale e non giustificato

10/6/2014Perché un altro taglio al bilancio Difesa sarebbe una grave danno per l’Italia

3/6/2014Perché sarebbe utile nominare un inglese a capo della Commissione europea

27/5/2014Aumenta il rischio di destabilizzazione dell’Asia

20/5/2014L’euro non scenderà a sufficienza ma il dollaro potrebbe e dovrebbe salire

13/5/2014Alla fine toccherà a Mosca risolvere il caso ucraino anche per gli occidentali

6/5/2014Come aggirare la Germania per tirar giù il cambio dell’euro contro dollaro

29/4/2014Per accelerare TTP e TTIP servono il metodo funzionalista e l’estensione della Nato

29/4/2014L’ingaggio occidentale è complicato dalla convergenza tra riluttanza di Obama e furbizia del Califfato

22/4/2014Perché è necessaria la valutazione di produttività sistemica della spesa pubblica

15/4/2014Il gap di fiducia non è colmabile dai governi ma da una trasformazione delle Banche centrali

9/4/2014Perché serve una strategia lunga di convergenza russo-americana per mantenere integra l’Ucraina

1/4/2014Il vecchio welfare ostacola il futuro capitalismo di massa trainato dalla conoscenza

25/3/2014Serve una politica andreottiana per evitare che la questione russa danneggi il business italiano

18/3/2014Il TTIP passo dopo passo avanza con un vantaggio più chiaro per l’Italia

4/2/2014Il mercato delle start-up è pronto per il salto reindustrializzante

28/1/2014Il nuovo ciclo globale rende prioritaria una garanzia sovrana sul debito italiano

21/1/2014In vista dei nuovi eurocalcoli del Pil l’Italia dovrà combattere una battaglia statistica

14/1/2014Serve un Fondo sovrano per dare a debito e banche italiani la garanzia che l’Eurozona nega

7/1/2014Le banche in difficoltà potranno usare una finanziarizzazione più evoluta dei crediti a rischio

FB TW G+

(c) 1999 Carlo Pelanda
Contacts: public@carlopelanda.com
website by: Filippo Brunelli